LA DONNA PROTAGONISTA; tema di Frosali Federico al tempo studente della seconda Liceo Classico G. Carducci, sez. scientifica, Volterra

Per vedere in PDF lo scritto + intermezzi cliccare sotto:

TEMAPDF0001

Art. rivisitato da Il Sillabario cartaceo 1996
Annunci

GUERNICA proposta osservazione ascolto del dott. Paolo Fidanzi

039

I riferimenti storici sono noti: 27 aprile del 1937 bombardieri tedeschi al servizio del Generale Franco bombardano la cittadina di Guernica, in Spagna, facendo una strage di civili. Picasso che doveva rappresentare la Spagna in una grande esposizione internazionale a Parigi, dedicata al progresso e alla pace, dipinse in pochissime settimane il grande quadro di GUERNICA, olio su tela quattro metri per otto, come” risposta alla viltà e all’atrocità di quell’eccidio”.Come dice Argan Guernica non è un quadro storico perchè descrive un fatto storico, ma perchè e’ un fatto storico.In Guernica non c’è né colore né rilievo poiché sembra che la natura abbia smesso di servirsene , che abbia tagliato il rapporto dell’uomo col mondo.La visione di Guernica è la visione della morte in atto.Il pittore non assiste al fatto ma è dentro il fatto. Solo con la forma e il mantenimento della prostettiva si esce dal fatto e si racconta il transito dell’emozione, dello stupore dell’incredulità rispetto all’accaduto. Nel quadro, che sembra essere leggibile da destra verso sinistra piuttosto che partire da altre angolazioni , le immagini che tutti possono percepire ed interpretare hanno a mio parere una prevalente linea di forza espressiva che al di là di ogni immaginaria attribuzione di significato , va dalla faccia sulla destra in alto, a bocca aperta, fino alla faccia capovolta del bambino morto , ormai staccato dalla madre e dalla sua pendula umanissima mammella.Sugli estremi di questo vettore si concentra la mia proposta di visione ascolto di GUERNICA che avviene in tre tempi:

  1. si guarda il quadro mentre si ascolta la violinista VANESSA MAE in TOCCATA E FUGA DI BACH, punto di osservazione la faccia sulla destra in alto,a bocca aperta.
  2. Si guarda il quadro mentre si ascolta SERENADE di SCHUBERT, punto di osservazione la faccia capovolta del bimbo morto e la mammella della madre che lo tiene in braccio
  3. Si guarda mentre si ascolta la QUINTA SINFONIA di SHOSTAKOVICH, scritta nel 1937, proprio nel periodo aprile – luglio 1937, punto di osservazione generale.

Su Youtbe :musica:video trovare 1)VANESSA MAE TOCCATA AND FUGUE 2)SOSTAKOVIC SINFONIA N.5 BERNSTEIN  3)SERENADE SCHUBERT, LonelynMonnRise 9 anni fa

 

Paolo Fidanzi

 

COMMENTO ALLA POESIA “LA SIEPE” di Giovanni Pascoli, del dott. prof. Francesco Gherardini

NOTE DEL COORDINATORE piero pistoia

Data la ‘densità’ di questa poesia pascoliana, la rilevanza del commento e il modo alla ‘robinson’ con cui fu introdotto la prima volta, lo riproponiamo più ordinato in pdf.

pascoli0001

 

LA_SIEPE_PASCOLI_COMMENTO_GHERARDINI0001