LA SEPTARIA DELLA VAL DI CECINA: strana e magica pietra di origine litologica secondaria per ‘azione diagenetica’ da una tendenzialmente argillosa, dello studioso Massimo Magni, Gruppo Mineralogico di Cecina (Li)

NOTE DEL COORDINATORE (NDC) piero pistoia

FOTO DI UN ESEMPLARE DI SEPTARIA

Autore della foto di anteprima, è Piero Pistoia (scattata ad una  mostra di Giuliano Ghilli nell’ottobre 2008). Vedere anche l’art.  sui calcedoni di cui Giuliano Ghilli è co-autore per una parte ed un breve  suo ricordo, sempre in questo blog,  a nome dell’insegnante Maria Chiara Bianchi Burgassi.

 

N.B. Per tornare indietro dai links e continuare a leggere il post, cliccare in alto a sinistra sulla freccia.

PER VEDERE L’ARTICOLO DI MASSIMO MAGNI CLICCARE SUI SEGUENTI LINKS:

In .pdf (pagine in successione)

DeSeptaria_Articolo1

 

P.S. – In formazioni pressoché analoghe sono stati rinvenuti, nella zona ove attualmente è situata la centrale di ValleSecolo, ‘oggetti’ di composizione tendenzialmente calcarea approssimativamente circolari con il centro inferiore tendenzialmente ad imbuto a grande apertura, chiamati piatti del diavolo, di dimensioni limitate, intorno a 10 cm di diametro, di cui si allegano sei foto di un esemplare appartenente alla collezione di Massimo Magni. il quale, come prima ipotesi di lavoro, data la sezione quasi circolare, la concavità superiore e la sovrapposizione di strati, suggerirebbe un’origine da una lenta ‘percolazione’ particolare di acque carbonatiche, ancora da definire a fronte anche della geologia della zona.

INSERIAMO LE FOTO DEL PIATTO DEL DIAVOLO

 

 

_________________

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.